Archive for the 'personalmente personale' Category

24
Set
10

ma ringraziamo pure hitler e polpot …

il giusto posto per certi giornali

Certe volte non capisco proprio i giornalai. E’ un po’ che non scrivo, mi spiace iniziare di nuovo con toni polemici, ma stavolta proprio non posso esimermi dallo sfogo.

Leggo un trafiletto che esalta i vari monopolisti capitalisti del passato secolo (vabe’ c’e’ Edison ….. che e’ un capitalista un po’ anomalo) mi fa molto pensare. Si parla del dovuto ringraziamento che tutti noi dovremmo dare ai vari personaggi capitalisti, e soprattutto i monopolisti, che si sono arricchiti sulle nostre spalle (o dei nostri avi).

Io sono per il capitalismo, ma quello umano, quello che prevede che io lavoro e compro casa (si, anche quello e’ capitalismo perdinci!). Capitalismo dell’imprenditore che si fa una mazzo cosi’ e cerca di arrabattarsi cercando una via che faccia rendere la sua attività, nel pieno rispetto della legalità e dei lavoratori che gli danno una mano.

Capitalismo non e’ sempre monopolio, non e’ sempre il tiranneggio di un singolo, di una corporazione che spinge altri ad adottare standard tecnologici a dir poco scandalosi a forza di mazzette e favorini ai potenti di turno. Quando invece e’ cosi’, allora e’ un male e di certo nessuno puo’ obbligare a ringraziare questo schifio.

La tecnologia che usiamo deriva da diversi monopolisti, ma ne siamo legati terribilmente, con leggi assurde, che addirittura imprigionano chi cerca di migliorarle! E io dovrei ringraziare chi fabbrica tecnologia spazzatura e poi mi impedisce pure di migliorarla??? ma fatemi il piacere!

Certo, col senno del poi, senza loro non ci sarebbero i computer, la nutella e la crisi finanziaria … come dire che senza hitler non ci sarebbe stata la dimostrazione che vari popoli si possono unirsi per combattere un nemico comune e non ci sarebbe stata la Liberazione in Italia, oppure senza l’occupazione inglese in India non sarebbe mai uscito fuori una persona come Ghandi … allora perche’ non ringraziare polpot per le stragi nel suo paese che altrimenti non farebbero inorridire e far riflettere sul comunismo  ????

13
Apr
10

la terza scelta, ovvero come esser “alternativi” e nel contempo “fuorimoda”

E’ da tempo che non scrivo piu’. Evidentemente sono diventato pigro ogni oltre misura. Molti che seguivo su WordPress hanno lasciato e non trovo piu’ lo spirito di discussione, critico, talvolta duro, ma che reputo sempre e comunque benvoluto perche’ spinto dalla volonta’ di confronto umano. Anche linux e’ visto ormai come strumento di lavoro e non come passione, questo ha tolto la voglia di condividere le opportunità di questo eccellente sistema operativo.

Parlare male di winzoz e delle “idee geniali” della mela sarebbe allungare un brodo sciapo. Inutile ricordare alla gente che sbagliano quando si vede che gli brillano gli occhi per il nuovo acquisto “superfigo”, tipo l’ipod o l’iphone. Inutile ripetergli che potevano prendere la stessa cosa a meno per poi vedere che funzionano tutti male, come gli altri ma acquistabili a minor prezzo. Ho un paio di amici che maledicono l’iphone e mi spiace sinceramente, non oso neanche pronunciare  “te lo avevo detto!” .

Uso facebook sempre piu’ frequentemente ma e’ davvero piatto: due righe, un vaffa e tutti finisce li’. Nessun confronto intelligente, nessuna idea piu’ lunga di 10 parole. Quando qualcuno prova ad uscire dalla stupidità si finisce, e ci finisco spesso pure io, a cadere nella generalità amorfa.

In conclusione quella che pensavo fosse una mia idiosincrasia, ovvero vedere una terza via dall’essere massimalista o relativista, comunista o fascista, colpevolista o innocentista, è  alienante nei confronti della stragrande maggioranza delle persone che hanno il “senso comune”.

Ritengo che quanto dettomi da una persona di indubbia intelligenza sia vera: mi manca il fattore “stronzaggine”. Sapere in quale situazione uno si trova e non avvantaggiarsene rispetto al predetto “senso comune” porta inevitabilmente ad ottenere meno di quanto la posizione potrebbe portare seguendo il gregge, risultando spesso un fattore negativo.

Rimane questo blog a memoria di questo sforzo di  non chiudere un diario sulla rete, utile certamente più a chi scrive che a chi legge.

Rimane la preghieria al lettore “capitato per caso” di indicarmi un manuale di “stronzaggine for dummies”, ne sarei molto grato.

12
Nov
08

nuovo governo, vecchi vizi. p.s. io ho fatto bene a non votare!

Si parla del diritto al voto come un dovere, un’espressione di democrazia saggia, ma il sottoscritto aveva fatto delle previsioni che puntualmente si sono avverate. Dopo aver predetto che la scelta era fra il concetto simil abate di Citeaux “Caedite eos! Novit enim Dominus qui sunt eius” che vedeva i cittadini come “contribuenti sempre e solo ladri” ed invece gli amici degli amici delle lobby ed incapaci di capire che significa “libertà di espressione” … le cose si sono indirizzate nella seconda scelta, a larga maggioranza devo dire.  Non me ne dolgo, sono stoico, ma come dice un vecchio detto toscano “accidenti al meglio!”

Parliamoci chiaro: tra poco i blog personali chiuderanno. Ci sara’ la censura cinese e su internet potremmo scambiarci saluti solo se controllati da attenti funzionari governativi …. ma questo non era nel film matrix? 😀

Per l’ennesima volta si prova che non e’ questione di partito, di ideologia, di filosofie economiche,  ma di concepire e comprendere il concetto di umanità unito alle nuove tecnologie. Insomma si producono leggi restrittive perche’ non si riesce a comprendere quello che ci circonda e non si riesce ad interpretarlo correttamente, non vedendone i molteplici aspetti positivi e possibilita’ di sviluppo della liberta’ personale o del benessere. Il classico autogol .. il problema e’ che chi lo segna prende stipendi da capogiro mentre la squadra che soffre siamo tutti noi!

In pochi punti i paradigmi sono:

  1. scambio etico = solo pirateria -> bisogna negare il p2p;
  2. scambio foto e filmini casalinghi = solo pornografia -> bisogna negare la possibilita’ di scambio ed accesso ai contenuti personali;
  3. pubblicazione di filmati di testate pubbliche (es. su youtube) = violazione dei diritti d’autore -> bisogna mettere in galera chi lo fa! Solo gli amici degli amici posso dire la loro e guai a riprenderli se sbagliano!

Lo scambio senza fini di lucro su internet va capito e non solo condannato, anche perche’ esiste quello legalissimo dell’open source. Impedire a qualcuno di esprimere un’opinione su un blog e’ quantomeno di un’arretratezza culturale degna di regimi come quello nord coreano.

Non si capisce … ma si va avanti … io questi qui non li ho votati e mi faceva pensiero votare pure gli altri (ripieno diverso, stessa pasta)  … insomma quel giorno ho fatto proprio bene a non seguire le indicazioni delle piu’ alte cariche dello stato, per una volta tanto anche i buoni, in buona fede, sbagliano … ed io preso da mille preconcetti (a detta di alcuni) ho fatto, alla luce dei fatti odierni, la scelta migliore ed ho la coscienza pulita!

La cosa peggiore pero’ non e’ questo ma l’indifferenza verso i problemi dell’informazione e delle nuove tecnologie, dettato da un senso diffuso di fatalismo ed impotenza. Non solo non esite senso civico nel mondo che mi circonda, ma chi ha provato ad esternarlo e’ stato deriso o peggio accusato di “arretratezza culturale” come il sottoscritto.

Nel futuro vedo solo vecchi politici, o giovani politici che sono vecchi culturalmente, ignoranti come pochi di fronte alle necessità di espansione delle tecnologie al servizio di un’umanità affamata di libertà.

Che fare? continuare a capire cosa ci circonda, agire con senso civico, e cercare di essere indipendenti (magari usando strumenti che lo permettono come l’open source) … e tirare avanti che di stronzi ne devo incontrare ancora .. ed ancora .. ed ancora ..

21
Ott
08

guida alle fonti di informazione su internet (mini-breviario) 1a parte: le notizie dell’ultima ora (=breaking news per i giornalai)

Come da titolo il presente e’ solo un elenco commentato, in maniera personale, di quello che si puo’ trovare su internet per tenersi aggiornati, o forse per meglio dire :- “per sapere, piu’ o meno, cosa succede nel mondo”. E’ per mio uso e consumo, per ricordami fra qualche tempo cosa ne pensavo a riguardo … se qualcuno lo legge .. be’ a suo rischio e pericolo! 😀 Continua a leggere ‘guida alle fonti di informazione su internet (mini-breviario) 1a parte: le notizie dell’ultima ora (=breaking news per i giornalai)’

18
Ott
08

classifica dei tg: il meglio del peggio ad oggi

Amo pagare per un servizio efficiente … ma quando pagare e’ una tassa sulla proprieta’ ed il “meglio” deriva dal servizio pubblico … non posso fare a meno di fare una bella classifica e ci metto dentro pure i giornalai privati! Classifica e voto mio personale in frazione di decimo. Continua a leggere ‘classifica dei tg: il meglio del peggio ad oggi’

10
Ott
08

oggi 10/10/2008, il punto della situazione

In ordine sparso, non di importanza, ma divisi per argomento, la “realta’” ed i problemi che vedo tutti i giorni (l’articolo e’ lungo puo’ non piacere a molti … siete stati avvertiti ! 😀 ) : Continua a leggere ‘oggi 10/10/2008, il punto della situazione’

22
Ago
08

onore e profitto

Nel mondo le persone sono tante e tanti sono i modi di vedere e concepire quello che ci circonda.

Mi sorprendo sempre pero’ quando qualcuno confonde praticità e diritto alla sopravvivenza con egoismo. Ancor peggio quando si crede che le mie esternazioni siano basate sull’onore. E’ possibile che sia io cosi’ poco chiaro? Oppure le cose in cui credo siano cosi’ continuamente ignorante e/o calpestate da essere talmente sotto i piedi della gente che la stragrande maggioranza di chi incontro le esclude a priori dai propri pensieri?.  Che io credo nell’utopia di un mondo migliore e più umano e’ chiaro, ma forse non e’ propria questa che ha permesso nel mondo l’individuazione di principi a cui fare affidamento nei momenti di caos? Continua a leggere ‘onore e profitto’