16
Set
08

ma che schifo l’open source, mi viene il vomito!

Me lo dico spesso, fra me e me.

In effetti se guardo il software secondo le mie preferenze il risultato e’ il seguente (e scusate la rima):

1. miglior software come suite per ufficio compatta e funzionale (ossia c’e’ tutto quello che serve per scrivere, far di conto e creare presentazioni, per un ufficio medio-piccolo, con possibilità di importare i formati proprietari, ed il tutto sta in una modesta pennetta usb o semplice cd) OPENSOURCE;

2. un discretissimo software per il fotoritocco, veloce, snello ed ha tutto quello che mi serve (per la verita’ ne ha fin troppe di cose) per quel poco che mi serve, gimp, OPENSOURCE;

3. tools vari per la gestione del computer, dalla compressione/backup, OPENSOURCE;

4. solidissimi server (es.apache) a moltissime soluzioni database-web, solidissime, funzionali e integrabili fra loro mysql/php etc., OPENSOURCE;

5. sistemi operativi che oltre ad essere pienamente funzionali sono aggiornati e soprattutto ti dicono COSA NON VA e non ti lasciano del peggior dubbio amletico che un appassionato di informatica puo’ avere (e’ colpa mia, è colpa del software, è colpa dell’hardware oppure e’ questo s.o. che fa schifo?), linux, bsd etc., OPENSOURCE;

6. il programma di eccellenza per la verifica dei bucotti del s.o. che si sta usando in rete .. ovvero nmap e soci .. OPENSOURCE;

7. ultimo ma non ultimo un browser ed un client di posta elettronica funzionali, sicuri e soprattutto attenti agli standard di internet! firefox e thunderbird: OPENSOURCE;

potrei continuare … ma mi fermo qua …insomma … cazzarolla .. sto opensource c’e’ da tutte le parti! ed i poveri rivenditori di sofware che devono fare? falliscono! sperano nelle protezioni ma queste non servono a nulla perche’ la gente manco si mette a duplicare qualcosa che poi puo’ avere gratuitamente e magari funziona decisamente meglio!

Ebbasta cacchio .. basta co’ sto software da linari, da smidollati, da sfigati senza soldi, da gente che non ha voglia di far nulla e si mette a fare applicazioni e s.o. che strabattono ore ed ore di sudato lavoro pagato da ziobill, stefano lavori e soci!

E che cacchio, non c’e’ giustizia, aboliamo l’open source! salveremo milioni di famiglie di programmatori, daremo la giusta riconoscenza a chi campa con poco come quell’indiscusso genio del software di “roberto cancelli”. Propongo una bella tassa coercitiva a favore della difesa dei diritti d’autore (solo per quello commerciale … si intende!), di chi vuol far soldi solo registrando un marchio … come dite? c’e’ gia’? alcuni la chiamano tassa sulla copia privata? … be’ meno male … allora un po’ di GIUSTIZIA c’e’ a questo mondo … viva zapatero, viva il che (lo sento tutte le sere sotto casa sta’ solfa ..), viva il governo e l’opposizione … viva ernesto sparalesto!


9 Responses to “ma che schifo l’open source, mi viene il vomito!”


  1. 2008 settembre 16 alle 11:44 am

    in genere io uso linux, mozilla, thunderbird, openoffice e il resto tutte tools a gratisse
    non vedo perchè buttar via dineros

  2. 2008 settembre 16 alle 2:48 pm

    Mi piace molto che tu difenda l’open source. Non capisco però come tu possa ogni volta, ridurlo ad un semplice argomento politico. Mah.🙄

  3. 2008 settembre 16 alle 3:12 pm

    @ Artemisia65
    eh! .. direi ..😀

    @ Lazza
    ma se uno deve prendere in giro l’incompetenza e la sbadataggine .. perche’ non finire poi nel qualunquismo e nella generale affermazione della moda becera e superficiale di principi e personaggi conosciuti solo perche’ “fa trendy” ? L’unica cosa criticabile e fuori tema e’ ernesto sparalesto .. o forse no?😀

  4. 2008 settembre 17 alle 10:05 am

    @Lazza
    è inevitabile, perchè la non-commercializzazione/diffusione di massa del software opensource è un fatto di lobby/politica
    obviously

  5. 2008 settembre 17 alle 2:33 pm

    @ Gianca, assurdo. Se continuiamo con “devi essere comunista per usare Linux” e altre cose del genere non si va da nessuna parte. La gente deve capire che è il modello etico che è migliore, a prescindere da posizioni politiche.

  6. 2008 settembre 18 alle 9:33 am

    @ Lazza
    guarda che non forse non mi sono spiegato bene, ma dove abito io:
    1- se non sei comunista o comunque non simpatizzante di sinistra sei considerato un nazista, un depravato, un criminale, un pappone, un pedofilo, etc.
    2- criticare simboli o idoli di sinistra e’ considerato come sputare sulla lapide di un partigiano (e non lontano da me i partigiani di sinistra hanno passato alle armi partigiani bianchi … ) ;
    3- utilizzare linux e’ considerato da sfigati, da sfaticati, da gente stupida e negletta, da “tamarri”, mentre gli unici “veri esperti” che si posso riconoscere sono i “certificati microslot”;
    4- non avere l’ipod e’ pari alla qualifica di “barbone”.
    Visto che io considero comunismo e nazismo/fascismo in pari modo, ossia idealismi inumani dove al posto dei diritti del singolo essere umano esiste solo l’ideologia ottusa e distruttrice della società in cui si genera e si sviluppa.
    Visto che io compro le cose e quando le ho comprate le considero MIE e non IN PRESTITO da quella o quell’altra ditta del piffero, e quindi sono libero di modificarle come mi pare e piace!.
    Questo articolo mi sembra la diretta conseguenza delle considerazioni altrui nei miei confronti e di tutti quelli che come me crede che debba esistere la libertà di conoscenza, la difesa dei diritti umani indipendentemente dalla razza, religione, ideologia politica, ma soprattutto il diritto di fare quello che si vuol col proprio computer, compreso installarci sto’CAZZO di LINUX e tutto l’OPENSOURCE che si vuole!

    riepilogando: persona “per bene”= persona “di sinistra” + windows +ipod
    : persona stupida, imbecille, cretina, disadattata, probabilmente malata = linux + ideali umanistici (= IO)😀

    CHIARO?

    p.s.
    l’altro giorno in un negozio per computer un “avvocato” si e’ permesso di dirmi:- ma openoffice lei non lo puoi usare in ufficio!
    e io:- si, come no! CHUPAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!:D

  7. 2008 settembre 18 alle 2:10 pm

    Giusto, ma comunque Linux è migliore per motivi indipendenti dalla politica.🙂

  8. 9 Stefano
    2009 marzo 10 alle 11:48 am

    Vabeh, ragazzi, non esageriamo. L’Opensource è solo per gente che ne capisce già. Se sei un neofita non puoi certo usare roba opensource che è da configurare, e soprattutto è documentata da schifo; se si vuole avvicinare la gente ai computer e all’informatica serve un approccio diverso, le cose devono essere più scorrevoli, non è possibile perdere ore ed ore per fare funzionare qualcosa, oppure sarà sempre un mondo per appassionati, e secondo me non dovrebbe essere così.
    ciao


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: