23
Ago
08

con linux chiudiamo i programmi in maniera corretta: niente xkill per favore! :)

Leggo spesso ziobudda.net ed oggi mi e’ capitato di seguire un collegamento e leggere un articolo di un blog segnalato. Questo articolo spiega come usare un’applicazione grafica per la chiusura delle applicazioni bloccate (xkill).

Mi prenderete per bisbetico, per acido, insomma fate voi, ma ritengo che le applicazioni di  sistema grafiche che hanno la potenzialità di gestire processi superiori in senso gerarchico a quelli del server grafico non hanno senso di esistere, sono un’antinomia!

E’ il caso di xkill. Perche’ si vuol insozzare un sistema operativo cosi’ funzionale con applicazioni grafiche cosi’ inutili (scusami la franchezza redattore di wol)?.
Riprendo e dettaglio quanto gia’ espresso nei commenti (rif.ercoppa) per risolvere problemi di blocco di applicazioni (non solo grafiche):
1. aprire un terminale “puro” con crtl+alt+tastofunzione (f2-f3-f4);
2. loggarsi (divenendo amministratore o gestendo i comandi successivi con sudo) ;
3. ricercare il pid dell’applicazione che si e’ bloccata ( ps uax | grep -i nomeaplicazione bloccata);
4. chiudere il processo con kill -9 numeropidapplicazione;
4. riaprire X (crl+alt+tastofunzionedovee’situatoX);

questo permette:
1- capire cosa ha combinato l’applicazione (se ha processi figli e da quali processi padre deriva magari con l’uso di altri comandi come pstree);
2- se si inceppa spesso si puo’ vedere a cosa e’ collegato questo blocco (magari controllando i log del sistema, prima di riprendere ad usare X);

Linux e’ fantastico perche’ permette di capire cosa hai sbagliato nel momento in cui l’applicazione non va, al contrario di windows che quando si blocca non sai mai se e’ colpa tua, del software bacato o se e’ invece l’hardware che fa le bizze.

Usiamo la testa, non seguiamo la via perniciosa disegnata da jobs prima e gates dopo (gestiamo tutto tramite grafica perche’ cosi’ e’ piu’ fico).
Se devi usare la grafica usa la grafica, se vuoi divertirti usa applicazioni grafiche, ma se devi risolvere un problema capisci prima cosa l’ha generato e poi risolvilo (e quindi la grafica non solo e’ spesso inutile ma spesso dannosa).


20 Responses to “con linux chiudiamo i programmi in maniera corretta: niente xkill per favore! :)”


  1. 1 cga
    2008 agosto 23 alle 11:19 am

    nemmeno kill -9 $pid è una scelta saggia. meglio usare -15 che termina l’applicazione e i pid figli in maniera corretta.

  2. 2008 agosto 23 alle 11:45 am

    @ cga
    ecco … ottimo consiglio .. ti ringrazio .. sei la prova che affidarsi ai comandi in maniera automatica e’ quanto mai sbagliata .. meglio conoscere bene gli strumenti che si usano, e quelli grafici di certo non permettono “variazioni in tema” o capire esattamente quello che facciamo con un click!.😀

  3. 3 Paride
    2008 agosto 23 alle 11:56 am

    Se proprio vuoi puoi usare qualcosa di semi grafico, puoi usare htop, che e’ veramente ottimo. Hai gli stessisimi risultati e non devi digitarte il pid dove averlo letto (si sa che la pigrizia non e’ mai troppa :-))

  4. 2008 agosto 23 alle 12:01 pm

    Ciao Kijio! La guida è ottima, assolutamente. però capisci, se hai notato il target di blogwol non sono solo utenti “esperti”:io volevo mostrare una via veloce per principianti, i cosidetti niubbi. Si, io sono uno di quelli che se possono evitare di usare il terminale, lo fanno volentieri. Non per altro, ma ho fatto passare a linux 5 persone, nessun genio, anzi, qualche capra, che se gli devo spiegare un procedimento (esatto eh, nulla da dire in contrario!) come hai spiegato tu semplicemente mi rispondono: “ok, spengo il pc”, oppure “rimettimi quello che avevo prima per favore.”😀

  5. 2008 agosto 23 alle 12:25 pm

    @ IlMirk
    ho compreso le tue intezioni, infatti la mia era una precisazione e come vedi dai commenti (vedasi cga) dimostro la mia ignoranza sull’argomento.
    Credo pero’ fondamentale che chi usa linux debba obbligatoriamente scegliere di capire e non solo usare. Insomma bisogna che gli utenti diventino consapevoli dello strumento che usano e soprattutto della propria ignoranza in merito (che io non nascondo e riconosco che e’ notevole).
    Avere la consapevolezza della propria ignoranza e’ un primo passo per liberci dai vincoli che ci vogliono imporre gente come jobs e gates, che vedono nel solo profitto lo sviluppo dell’informatica.
    Se guardi alcuni articoli indietro noterai che esistono persone a cui la libertà personale, i diritti umani (privacy, proprietà privata, la condivisione della conoscenza in generale e non solo informatica) non sono basilari e sacrosanti ma semplici strumenti dell’ultimo fine che e’ il profitto, da usare a proprio piacere a scapito, se necessario, degli altri esseri umani.
    Se la tua intenzione era insegnare ai “niubbi” con me sfondi una porta aperta!😀

  6. 2008 agosto 23 alle 12:25 pm

    @ Paride
    ok .. ok .. ottima segnalazione😀

  7. 7 xio
    2008 agosto 23 alle 12:51 pm

    e vai!

    un’altro segnalibro aggiunto!

    Ciao

  8. 2008 agosto 23 alle 12:59 pm

    @ xio
    mi raccomando .. non metterci le orecchiette .. altrimenti mi rovini il libro !!! LOL

  9. 2008 agosto 23 alle 10:41 pm

    Per nulla d’accordo. Io so usare (poco) “ps ax” e “kill -9” ma se me la cavo con un click sono più contento. Non sono un ignorante completo, ma non capisco perché per molti una strada facile è già in partenza sbagliata.🙄

  10. 11 Nexso
    2008 agosto 24 alle 3:37 pm

    Capisco sempre più l’importanza del terminale, ma ho seri problemi nel ricordarmi i comandi.
    Ad esempio nel tuo caso ps uax | grep -i (un comando che pure conosco), come faccio a memorizzarlo? A volte uso il terminale per alcune cosette, quindi sfruttare la sua memoria (che salva i comandi), non mi conviene.
    Che faccio? Una cura di fosforo? Questi comandi non dovrebbero essere acronimi inglesi?

  11. 2008 agosto 24 alle 6:20 pm

    @ nexso
    capisco la tua difficolta’. Io ad esempio mi segno su un file di testo (posizionato sul desk) le istruzioni o le serie di istruzioni che capisco possano essere utili o ricorrenti, di solito lo chiamo bash.txt o simile. Le prime volte magari faccio il copia/incolla (ovviamente se apro un terminale dentro l’ambiente grafico) .. ma alla 4a .. faccio gia’ prima a scriverla sul terminale senza guardare nel file di testo.
    Se vado fuori mi porto dietro i manuali della certificazione lpi (puoi scaricarli gratuitamente pure tu, cerca in questo blog) dove sulle prime pagine ho scarabocchiato la serie di comandi piu’ frequenti (non mi serve leggerle .. ma tante’ nel dubbio .. e’ bene avere tutto a disposizione).
    Buona regola e associare le istruzioni al loro significato, per questo aprire un terminale e fare un bel:
    man nomecomando
    aiuta un bel po’!
    p.s.
    ti consiglio di installare la versione di manpages in italiano (dovrebbe essere chiamata manpages-it)

  12. 2008 agosto 27 alle 12:03 am

    Ti dirò di più! Puoi anche usare killall e specificare direttamente il nome dell’applicazione:

    killall -9 firefox

  13. 2008 agosto 27 alle 9:37 am

    @ nexso
    prego

    @ finferlfu
    ma noooo killall e’ troppo indiscriminato … uccide tutti!😀

  14. 16 marco
    2010 luglio 10 alle 8:08 pm

    e che fare se del computer si bloccano tastiera e mouse?!

    riavviare il pc non può compromettere il sistema?

  15. 2016 giugno 6 alle 4:03 am

    Thank you for some other informative web site. The place else may I get
    that kind of info written in such an ideal means? I’ve a venture that I’m just now operating on, and I have been at the glance out for such info.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: