08
Nov
07

il primo anello della catena

C’e’ una bellissima citazione che mi piace molto, è quella del Capitano J.L. Picard ( serie televisiva Star Trek) nell’episodio  “Giustizia Sommaria”:

“With the first link, the chain is forged. The first speech censured, the first thought forbidden, the first freedom denied… chains us all, irrevocably. ”

Con il primo anello e’ formata la catena! Il primo discorso censurato, Il primo pensiero proibito, la prima libertà negata… ci incatena tutti irrevocabilmente. “

E mi viene in mente ogni qualvolta sento il telegiornale parlare di “mancato controllo di internet” come una cosa inaudita. Mi vengono i brividi quando sento i politici italiani che predicano il controllo serrato delle informazioni digitali e dei contenuti su internet, alla stregua della censura cinese o cubana. Ma la cosa che mi sconvolge è che la stessa gente comune, di fronte ad un servizio televisivo, palesemente superficiale ed ignorante, commenta dando ragione alla necessità di proibizione di contenuti violenti su internet, come se il male fosse il mezzo, e come se il controllo nell’usufruire di tali contenuti da parte di minori fosse di peso dalla disponibilità della tecnologia.

Non si comprende proprio che la libertà di opinione sta nell’accettare il vicino che sbandiera una bandiera rossa o nera, che il solo ostentare un simbolo od un opinione non e’ offesa di per se. Perche’ deve essere essere accettata tanto una svastica per un partigiano quanto una falce e martello per un reduce da un campo di prigionia russo, così come lo è attualmente una mezzaluna per un cristiano od un crocefisso per un mussulmano. E’ proprio la sopportazione  delle altri idee, fintanto che esse non diventano palesemente offensive, con ingiurie od incitamenti alla violenza, che differenzia una società umana da una regime, per quanto democratico possa sembrare.

Bisogna impedire che la gente vada in piazza ed insulti o violi apertamente i diritti altrui, ma come si puo’ negare a qualcuno, aprioristicamente, filtrando fin dalla fonte, di esprimere qualcosa scrivendo o mostrando un video od una foto ?

Tutti sappiamo che internet ha dei contenuti che vanno aldila’ di alcuni nostri principi etici. Sta alle nostra volontà di educare i nostri figli e gli altri che ci circondano, affinché capiscano quali contenuti siano positivi e quali da evitare e da prendere come esempio negativo. Levare internet è la cosa piu’ facile, ma levare o filtrare informazione non è libertà: è negare la libertà di pensiero!


5 Responses to “il primo anello della catena”


  1. 1 Xio
    2007 novembre 9 alle 8:46 am

    Concordo.

    però certe volte ci facciamo (noi che usiamo la rete) male da soli.

    Ci sono alcuni forum, anche famosi, che in virtù della libertà di espressione decadono in insulti ed aggressività tali che qualunque “ben pensante” che passa di lì avrebbe ragione a ritenere la rete un luogo losco.

    Giusto ieri su Punto-Informatico si parlava di lotte tra giudci ed il diritto di lasciar vivere uno specifico forum.

    Come cristiani non abbiamo imparato la tolleranza e l’ascolto insegnati dal nostro Dio, come uomini moderni e razionali neanche😉 .

  2. 2007 novembre 9 alle 9:59 am

    si Xio, concordo di rimando con te, anche se sono agnostico😉
    Vedo anche, purtroppo, che c’e’ molta intolleranza in internet verso chi ha pareri discordi o differenti da quella presunta maggioranza che frequenta certi posti. Spesso poi viene confuso il credo o ideale con quelli che li rappresentano, del genere:
    sei un cristiano credente: allora sei un prete pedofilo!
    sei un sostenitore della legalità: allora sei un amico di qualche politico corrotto!
    sei un arrogante che afferma di avere come punto di riferimento guevara: allora sei un mito anche se spari un sacco di stronzate!
    In fondo internet è pieno di persone superficiali come nella realtà, ma limitarne l’espressione significa solo volerla controllare per loschi scopi.😉

  3. 3 Xio
    2007 novembre 11 alle 12:35 pm

    Non volevo “insinuare” che fossi un cattolico praticante😉

    Volevo solo aggiungere al tua condivisibile punto di vista , che noi italiani tra chiesa e\o modernità dovremmo essere i più tolleranti.

    Invece…

    Sarà che siamo i più Bamboccioni anche da grandi?😀

    Ciao

  4. 4 /V
    2007 novembre 12 alle 12:07 pm

    Kijio, domandona.

    Tu ti ricordi dello scandalo accaduto qualche mese fa, circa quel sito tedesco che proponeva di fare la giornata di orgoglio pedofilo?

    Ti ricordi che un quotidiano online aveva chiesto e ottenuto il blocco dell’acesso al sito dall’italia?

    Volevo sapere cosa ne pensi.

    (poi se vuoi ti diro’ come la penso io)

  5. 2007 novembre 14 alle 10:45 am

    @ Xio
    io mi offendo solo se mi danno del comunista o del fascista/nazista perche’ per me uguali sono😉

    /V
    ti leggo solo ora .. e ti rispondo ora. Sinceramente sulla pedofilia mi ero gia’ espresso, ovvero le usanze sessuali sono determinate dalla società. Se è vero che in epoche antiche la cosa era ammessa cosi’ come l’omosessualità (che con la pedofilia non c’entra nulla ma che talvolta ne viene associata) paradossalmente non era vista in maniera discriminante come oggi, attualmente l’abuso su minori e’ reato e quindi e’ giusto che sia punibile qualunque azione in tal senso.
    Io sono per la massima liberta’ di opinione e di espressione ma questo non deve giustificare violenza su persone o, peggio, su minori indifesi (e quindi sono in pieno accordo con l’idea che ha la società per simili azioni).
    Penso altresì che il materiale di internet deve essere auto-controllato e che vale piu’ l’attenzione di un genitore per un proprio figlio che la promessa di castrazione di un essere umano che ha commesso un reato.
    In conclusione l’orgoglio pedofilo non ha senso, sarebbe come fare un sito sull’orgoglio schizofrenico, ma impedirne la sua espressione (di parola ovviamente) e’ secondo me eccessivo, anzi permetterebbe di capire meglio la malattia della persona affetta (perche’ di malattia mentale si tratta).


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: