19
Giu
07

didattica sul web: autopsie virtuali sul sito universitario di Leicester

Premetto che il sito di riferimento propone delle immagini abbastanza “forti” come cervelli e cuori sezionati. Chi continua a leggere e seguire i link che riporto è d’ora in avanti avvertito.

L’aspetto interessante di questo vecchio progetto (datato 2001) è lo scopo del sito, volto alla didattica pura con casi concreti. Questa ultima estremamente carente nei siti universitari italiani, magari modernissimi, pieni di animazioni flash, ma poi povera nei contenuti didattici (al massimo si trovano le dispense da scaricare di qualche docente non succube della siae).

Il link è questo. Ovviamente è tutto in inglese ma appare semplice e razionale. Viene utilizzata una vecchia impostazione ma seguendo la certificazione w3c 4 viene visualizzata bene con tutti i browser. Non occorrono particolari plugin, niente animazioni, ma solo testo ed immagini. Insomma un piccolo libricino interattivo per chi vuole provare, dopo aver letto e visto foto macro e micrografiche, a dire di che male “probabilmente” è morto il soggetto in questione.

E’ da notare la pagina sul copyright , dove si parla dei contenuti. Il tutto in maniera sempre rivolta al rispetto altrui, con la possibilita’ di poter creare “mirror” del sito, purche’ con la loro autorizzazione e per fini didattici.

Gli anglofoni forse hanno meno fantasia e creatività degli italiani ma una cosa è sicura: la loro didattica è reale, concreta e soprattutto accessibile. La nostra didattica su internet è, a parere mio, superficiale e paurosa dei vari diritti d’autore. Quando vedo qualche buona dispensa universitaria mi affretto a scaricarla, con la paura che qualcuno ci metta l’occhio e dica “ma il bollino dov’e’?”.


2 Responses to “didattica sul web: autopsie virtuali sul sito universitario di Leicester”


  1. 1 capricorn_ tm
    2007 giugno 20 alle 10:19 am

    Notevole

    Chiaro, efficace e con un piglio molto British.

    Ora me li faccio tutti🙂

  2. 2 fuoripista
    2007 giugno 20 alle 12:54 pm

    bello, molto bello! almeno LORO hanno dei siti dell’Università che servono a qualcosa, come hai detto giustamente te!


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: